Archivi tag: gigabit

Usare l’adattatore Gigabit USB AmazonBasics in macOS

Avendolo acquistato da un po’ di tempo e volendolo comunque utilizzare, l’adattatore Gigabit USB AmazonBasics in macOS Sierra rispetto alle versioni OSX precedenti non mi veniva più riconosciuto correttamente.

Seppur il prodotto non manca di essere spedito con materiale cartaceo e media di supporto essenziali, il software ed i driver presenti non sembrano consentirti di poter utilizzare l’adattatore correttamente, ed è come se il dispositivo nemmeno si alimentasse.

Ho cercato di trovare una soluzione ed ho raccolto in questo articolo il metodo per poter tornare ad utilizzarlo su un sistema macOS.

L'adattatore gigabit usb AmazonBasics in macOS non viene identificato con il software in dotazione

Identificare l’adattatore Gigabit USB AmazonBasics in macOS

La strada per la soluzione  percorsa è stata quella di cercare intanto del software aggiornato, ma partendo dalla scheda dell’adattatore Gigabit USB AmazonBasics non ho avuto molta fortuna.

Analizzando meglio le informazioni stampate anche sulla superficie del dispositivo, si può leggere che questa versione è basata sul semiconduttore AX88179 prodotto dall’azienda taiwanese ASIX.

Quindi è necessario prelevare il software direttamente dall’azienda produttrice del chipset, che oltre ad elencare le caratteristiche dei propri prodotti, consente il download dei software di supporto direttamente dal proprio sito: il driver disponibile è compatibile dalla versione di sistema operativo 10.6 a 10.12 quindi Sierra.

AX88179 — USB3.0 to 10/100/1000M Gigabit Ethernet Controller

L’archivio include un PDF che indica i passaggi da seguire ed il DMG con il volume contenente l’installazione, che si è svolta senza intoppi.

Bonus: ottenere una lista dei dispositivi USB, come lsusb su Linux

Per una verifica piuttosto veloce, ho cercato di capire inizialmente se l’adattatore fosse disponibile all’interno del sistema operativo a basso livello, ed essendo abituato a lavorare con Linux ho da subito pensato ad eseguire lsusb da terminale, ma in macOS non esiste.

Ed ovviamente qualcuno della comunità ci ha già pensato ed ha realizzato un programma equivalente, installabile attraverso homebrew, disponibile in github all’indirizzo https://github.com/jlhonora/lsusb.

Acquistare un nuovo switch di rete / Cronaca di un aggiornamento EP1

Suggerimento: lo switch Netgear GSS116E è disponibile su Amazon.it

Nonostante la buona qualità e l’affidabilità degli apparati presenti, ho avuto la necessità di effettuare l’acquisto di un nuovo switch di rete per una postazione di lavoro. L’apparato presente è uno switch a 5 porte Fast Ethernet  10/100 auto MDI-X  Allied Telesyn (adesso Allies Telesys) FS705.

Pro e Contro del FS705 e motivi dell’acquisto del nuovo switch di rete

Seppur funzionante da oltre 15 anni, ho avvertito la necessità di un upgrade nel tempo principalmente  per via del numero ridotto di porte: infatti l’affiancamento anche temporaneo di nuove macchine con necessità di collegamento LAN ha richiesto permutazioni di cavi o l’introduzione di switch a cascata, sottratti da altri utilizzi; secondariamente la velocità ridotta delle porte rappresenta un debito durante i backup e i trasferimenti di file che chiedono tempi elevati.

Tuttavia l’interesse è poter mantenere molti degli altri pregi tra i quali alimentatore integrato, silenziosità, rivestimento metallico, montaggio su parete da individuare nella scelta dell’acquisto di un nuovo prodotto.

Il nuovo switch di rete: Netgear GSS116E

La scelta del GSS116E

Per la sostituzione, ho individuato come candidato il Netgear GSS116E che si rivela avere tutte le opzioni che stavo cercando ed addirittura altri vantaggi principalmente di carattere pratico.

Il passaggio generazionale da porte Fast Ethernet a Gigabit e l’aumento da 5 unità a 16 è stato davvero una svolta, con l’unico “sacrificio” visibile del raddoppio dell’ingombro.

Le altre caratteristiche che l’installazione mantiene sono il corpo esterno in metallo, l’assenza di ventoline e l’alimentatore interno: come primo bonus il cordone di alimentazione è frontale e posizionabile sia in asse che ortogonalmente rispetto  alla vista anteriore dello switch.

Un’altra qualità che ha condizionato la scelta dell’acquisto del nuovo switch di rete Netgear è quella relativa alla tecnologia di installazione che l’azienda identifica come Virtually Anywhere, che combinabile in 8 diversi scenari permette una estrema versatilità di installazione sia su superficie che attorno a cilindri tipo pali o torrette.

Il GSS116E prevede anche una gestione via web per configurare caratteristiche evolute tipo VLAN, QOS e trunking: se per il momento la configurazione di provenienza non le stava utilizzando, sicuramente potranno essere utili in una futura ottimizzazione di configurazione.